Archivio dell'autore: admin

Silent Communication Bambin Gesù Bergamo

1998 Silent Communication Aborigeni Anglosassoni

Abbastanza Bene Ma…

Anni 2000

Abbastanza bene ma… pezzi d’oro


 

 

 

 

 

 

 

Anni ’90

Anni ’80

Opere – Arte e Luogo

Arte e Luogo

UN PROGETTO DI INTERAZIONE CULTURALE PER UNA RETE DI GIOVANI ARTISTI INTERNAZIONALI

un’opera di servizio  per l’arte

ATTUALMENTE IL PROGETTO SI E’ CONCRETIZZATO FORNENDO STRUMENTI DI ELABORAZIONE ARTISTICA AD ALCUNI STUDENTI DELL’UNIVERSITA’ DI YAOUNDE IN CAMERUN. E’ PREVISTA UN’ESPANSIONE VERSO ALTRE CULTURE.

www.salvatorefalci.com      facebook: arte luogo

Nella prospettiva che il sistema dell’arte possa accogliere come “opera  artistica” un servizio, ARTE e LUOGO con i suoi protagonisti, associazioni, università, accademie, artisti e studenti,  persegue una relazione costruttiva,  produce esperienze culturali, forme etiche/estetiche, e processi che generando arte da essa si rigenerano.

L’obiettivo del progetto ARTE e LUOGO  è principalmente quello di creare una rete di relazione tra giovani ricercatori internazionali dell’arte visiva contemporanea, mettere a confronto tali esperienze, favorire una riflessione globale sull’arte contemporanea tramite la genesi di opere, mostre e dialoghi ed esporre sia il processo che i risultati. Si prediligono giovani di accademie e università locali capaci ancora di esprimere la peculiarità delle proprie radici con una freschezza data dalla cultura di provenienza, dall’età e dalla formazione.

È nello spirito del progetto favorire la nascita di realtà culturali che non esistono in quel luogo (es. un’accademia in Camerun, un master in Arte Contemporanea in Argentina, workshop ovunque, etc.)

Il progetto è iniziato nel 2005, attualmente sta terminando la formazione di un corpo docente africano in Camerun. Nel 2012 sono state realizzate una serie di esposizioni. Durante le varie fasi si sono avvicendati numerosi contributi da parte di collaboratori con diverse competenze.

L’operazione ARTE e LUOGO viene veicolata attraverso conferenze dibattito nelle università, come evento espositivo nei luoghi dell’arte (installazioni, videoproiezioni, fotografia, performance) e laboratori didattici rivolti a studenti di varie fasce di età.