Ai bambini sarà chiesto di farci fare un “viaggio” raccontando il significato per loro di piccoli oggetti portati da casa. Prima si chiederà loro di raccontare l’oggetto di un altro, poi il proprio, in modo da confrontare i diversi punti di vista. Nella seconda fase, tutti gli oggetti saranno messi sotto bicchieri di plastica o altro materiale trasparente, come le teche di un museo, e collocati all’interno di un grande mandala che sarà realizzato tutti insieme. Così facendo, i viaggi individuali si trasformano in un grande viaggio collettivo concretizzato nell’opera finale del mandala.